La vedova nera

E pensarci poi: tutto l’amore che mi manca. Quello bovarista di sporche fiabe metropolitane, tortore e pastelli. Quello dell’orlo estremo del possibile, di vertigini e occhi liquidi. D’ammirazione costante come…
Visualizza Post

Ariel

Sono diventata così sensibile al freddo, così azzurra che la mia pelle mi commuove, la mia pelle è un tappeto infinito di pietre sconnesse, tane segrete e voraci, dirupi impercettibili…
Visualizza Post

Questi fantasmi

Quel terreno è sempre stato croce e delizia, per la mia famiglia: è impervio, pietroso, pieno di asperità, saliscendi che non permettono di manutenerlo al meglio; è stretto e lungo…
Visualizza Post