C’è una foto che, apparentemente di alcun valore artistico, considerata banalmente come un default dei sfondi del sistema operativo che invece ha dietro di sé una storia più complessa e degna di essere raccontata, per chi ama gli applicativi Windows e sente proprio il brand Microsoft. Come per la Apple e i suoi iperquotati Mac, così chi ama l’informatica e la storia del pc, troverà altrettanto interessante rivangare una vicenda di un po’ di anni fa e che riguarda uno di quei vari sistemi operativi (di cui ho già parlato in Sistemi operativi ed utente) che hanno fatto la storia del genere: Windows Xp. Xp è rilasciato il 25 Ottobre del 2001, è stato il successore dalle linee meno geometriche e più improntate al nuovo millennio che andava ad ospitarlo; Xp aveva il menu start in verde, la barra delle applicazioni in blu, era complessivamente più colorato rispetto a Windows 98. Anche più morbido e con delle facilities maggiori per gli utenti rispetto ai predecessori. Diventato a distanza di anni ormai obsoleto, sopravvive tuttavia ancora in alcuni contesti. Di questo sistema operativo ricordiamo uno sfondo divenuto famoso: le colline. Cosa c’è dietro questa foto? La foto si chiama “bliss” (letteralmente “beatitudine”, “grande gioia”), e a pensarci bene questa foto ci comunica questo stato psicologico; la foto comprende delle colline verdeggianti, un’interruzione del verde probabilmente ad indicare la presenza di una strada di campagna, delle nuvole in un cielo blu. Niente di particolarmente elaborato, eppure il senso di pace e tranquillità che comunica questo sfondo non è da poco. La foto è stata scattata nel 1996 dal fotografo Charles O Rear, nell’area vinicola di Los Carneros, nella contea di Sonoma. in California. O Rear, che all’epoca faceva parte del team della National Geographic, Charles O’Rear si stava recando dalla propria abitazione, situata a St. Helena, California, nella Napa Valley a nord di San Francisco, verso quella della sua compagna e futura moglie, Daphne Irwin. I due stavano scrivendo un libro sui vini ed avevano bisogno di alcune immagini da inserire, dal momento che la zona centrale della California è famosa per la produzione di vino da tavola. Durante il tragitto lungo la Sonoma Highway, O’Rear rimase colpito da una piccola collina tappezzata di erba verde appena cresciuta a causa delle frequenti piogge verificatesi in quel periodo (si trattava di verde spontaneo dopo che i vigneti che occupavano l’altorilievo erano stati estirpati in seguito ad un’ infestazione di filossera), fa una foto a quello che vede.  “There it was! My God, the grass is perfect! It’s green! The sun is out; there’s some clouds”, la sua esclamazione in quel momento. La foto non viene ritoccata né manualmente né digitalmente. Dal momento che la fotografia non era pertinente al libro che la coppia stava scrivendo, O’Rear decise di renderla disponibile come fotografia stock attraverso la società statunitense Corbis. Tra il 2000 e il 2001, il team di sviluppo di Windows XP contattò O’Rear con l’intenzione non solo di comprare la licenza per utilizzare l’immagine come sfondo predefinito di Windows XP, ma di acquisirne tutti i diritti. “I have no idea what [they] were looking for,” “Were they looking for an image that was peaceful? Were they looking for an image that had no tension?” così commenta O’Rear. Microsoft afferma di aver modificato leggermente la foto per adattarla meglio ai desktop, tagliandola su un lato, il verde del prato viene reso più intenso. Viene scelta per accompagnare la campagna windows xp. e da quel momento è entrata nell’immaginario come simbolo del brand microsoft e di tutti i nostalgici. Ancora desso O’Rear né conserva una copia nella propria casa.

Giovanni Sacchitelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*