Una cosa magica succede al teatro in estate. Che va a raccontarsi nelle strade, all’aria aperta, dove ci sono ragazzi in vacanza, al nonno che ha finito di leggere il giornale in ciabatte, alle famiglie del gelato, della pizza, delle bolle di sapone e delle bibite fresche senza cannuccia. (Sì, senza cannuccia, che Greta vi guarda!) Il teatro va ad abitare i luoghi dove ci sono i ragazzi.

E’ quello che sta accadendo in tutta Italia da poco dopo finita la scuola (eh sì, dateci il tempo di organizzarci un attimo!) con il Marameo Festival. Ma solo in Italia? No. Ma mica vicino a me? Sì! Il Festival è arrivato in Puglia, adesso, ma è già in giro per gli Abruzzi, le Marche e il Lazio. In Puglia lo organizza Molino d’ArteNe avrete sentito parlare di quelli là, quelli di Altamura che vanno da tutte le parti portandosi scenografie e pane appresso, che fanno rassegne e laboratori, che mangiano focacce nei furgoni stipati fino all’impossibile di calderoni, navi, bauli, fari, chiodi, lische di pesce, che fanno teatro in un Paese che non vuole si faccia teatro, insomma, di quelle genti di quel largo nascosto popolo di teatranti che scommette che se entri nella magica testa di un bambino la sua fantasia farà il resto e poi migliorerà tutto alla faccia di chi ci vuole male. Avete presente, no? Molino d’Arte fa parte della rete Utopia Teatro Ragazzi. Un gruppo di teatranti professionisti che, sparso in tutto lo Stivale, unisce le forze per offrire al pubblico dei più giovani spettacoli di alto livello, culturalmente profondi, curati in tutti i dettagli dell’arte scenica. 

La rassegna inizia il 30 Agosto, e si spalmerà sui territori di Puglia e Basilicata, per tre giorni ricchissimi, nelle città di Altamura e Matera. Prevede non solo spettacoli, ma anche laboratori artistici, di scrittura, di narrazione, tutti per ragazzi.

Il primo appuntamento è il 30 Agosto con lo spettacolo IL GATTO CON GLI STIVALI a cura del TSA – Teatro Stabile d’Abruzzo di L’Aquila e della compagnia Fantacadabra, di Avezzano, alle 18,15 al CineTeatro Comunale “G. Guerrieri”, a Matera, appena ritrutturato. Occhio perchè poi a sera, nello stesso luogo, c’è un altro spettacolo subito dopo di quello! COLORFUL, a cura della compagnia materana Teatro Pat.  Eh sì! E’ così che l’anno pensata, di non darvi tregua per non avere scuse di non partecipare!
Nei giorni successivi la rassegna si sposta ad Altamura, nel bellissimo atrio ristrutturato del Monastero del Soccorso, presso il Gal Terre di Murgia, il 31 agosto, con lo spettacolo PULCINELLA MON AMOUR, a cura del Teatro Bertolt Brecht di Formia, alle 18.15, ma attenti! Perchè il tempo di smontare e rimontare, di andarvi a prendere un gelato o un panzerotto, che va in scena I VESTITI NUOVI DELL’IMPERATORE, alle 21,15, una coproduzione a cura di Room to Play di Barletta e Arterie Teatro, di Molfetta. Accidenti che doppietta! Torni giusto tra un’oretta! Senza fretta! Prendete anche la nonnetta. Sta facendo la ceretta? Poveretta! Ha anche perso la scarpetta? Che disdetta! Ma aspetta!
Il giorno dopo ancora, domenica 1 settembre,  è la volta proprio di Molino d’Arte, nello stesso posto, con lo spettacolo di pupazzi e attori LO STRANO CASO DEL DOTTOR JEKYLL E DEL SIGNOR HYDE alle 18.15 e de IL BRUTTO, BRUTTO ANATROCCOLO alle 21.15, a cura della compagnia Proscenio Teatro, di Fermo.

Qui potete guardare il programma completo con i luoghi e le date della ricchissima programmazione, e le schede tecniche di ogni spettacolo e attività, chi andrà in scena e chi terrà i laboratori.

Il teatro sta venendo da voi, ragazzi!
Portateci tutta la famiglia! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*