Ieri hai provato a sedurmi, piccolo mondo antico, medicina capitalista, blando antidepressivo che stordisci l’annullamento per mezzo del vacuo possesso, che baratti anime con mucchi di superfluo. Ma io non sono più quello,
io
ho conosciuto la felicità, e sulla sua strada mi sono smarrito
gratis
senza più un’alcova, né un giaciglio, né un riparo dalle intemperie.

Qui
adesso
piove.

Infradicia, non senza un suo fascino
e uccide.

Testo di Manlio Ranieri

Photo credits unsplash-logoSara Kurfeß

Licenza Creative Commons
Medicina capitale di Manlio Ranieri è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso maulis@libero.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*