Tra suggestivi passaggi sotterranei dell’Anfiteatro, tornano dopo anni visitabili al pubblico e diventano con l’inaugurazione di “Pink Floyd. Live at Pompeii. The exhibition by Adrian Maben”, sede espositiva permanente per future mostre fotografiche. La mostra sarà inaugurata ufficialmente dal 9 all’11 luglio e, in via definitiva, dal 18 luglio, fino a settembre

Il 21 giugno in occasione della Festa della Musica indetta dal Mibact sarà inaugurata la mostra con un vero e proprio percorso visivo e di ascolto lungo i circa 80 metri di gallerie dell’anfiteatro romano, in compagnia della musica dei Floyd, ed è organizzata a cura di Adrian Maben, regista del film suddetto, e della Soprintendenza di Pompei.

In mostra più di 250 foto, con scatti di scena ed immagini inedite, racconteranno i giorni di inizio ottobre del 1971, diventati oramai un cult per i fan del gruppo inglese. Alcune delle foto sono di Jacques Boumandill, allora in veste di cameraman, che le ha ritrovate in un suo archivio privato. Ovviamente ci saranno filmati video tratti dal film, come le scene negli Abbey Road Studio durante la scrittura di Dark Side of the Moon o le cosiddette “Chit Chat with Oysters”, chiacchiere in libertà dei 4 musicisti. L’inaugurazione è a pochi giorni da un altro grande appuntamento  che porterà David Gilmour, ex chitarrista della band a calcare il palco nella stessa location dell’Arena dei gladiatori il 7 e l’8 luglio.

 

“Pink Floyd. Live at Pompeii. The exhibition by Adrian Maben”

dal 9 luglio fino a settembre

Soprintendenza Pompei

email: ss-pes@beniculturali.it
pec: mbac-ss-pes@mailcert.beniculturali.it

Informazioni per visitatori: pompei.info@beniculturali.it

Info: +39 081 8575 347 Centralino: +39 081 8575111

Grande Progetto Pompei
email: gpp@beniculturali.it
pec: mbac-gpp@mailcert.beniculturali.it
tel: +39 081 8575259 – fax: +39 081 8575270

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*