• 1 dicembre, Centro polifunzionale Sala 1- ex Poste

ore 09,00

Apertura del Convegno
Lectio inaugurale del prof. Francesco Tateo, membro onorario del CUTAMC

L’amore coniugale fra umanesimo letterario e artistico

Relazioni di:

Antonio Iurilli, La «bella famiglia d’animali» di Pompeo Sarnelli
Giovanni Attolini,Identificazione ambigua: “Questi fantasmi” di Eduardo
Pierfranco Moliterni,Tra teatro, cinema e musica. Una famiglia della “Napoli milionaria”

ore 12,00: scene da Filumena Marturano, regia di Cristina Angiuli, con Teo Saluzzi e CristinaAngiuli, Compagnia “Il vello d’oro”

ore 15,30

Relazioni di:

Giulia Dell’Aquila, La “ragnatela iridescente”: di Arturo Gerace e della sua vita a Napoli
Lorella Bosco, Costellazioni familiari nella “Sposa di Messina” (Die Braut von Messina) diFriedrich Schiller
Rosanna Lavopa, «La famiglia è una piccola società». Melchiorre Delfico e il “Saggio filosoficosul matrimonio”

Emilio Filieri, Una ‘nuova’ donna in famiglia. Lumi fra F.B. Cicala e E. de Fonseca
Angela Bianca Saponari, Modelli culturali e discorsi familiari nell’immaginario cinematograficoitaliano

ore 18,30 : scene di famiglia dal Cinema italiano, a cura degli studenti del corso di Laurea magistrale in Scienze dello spettacolo

  • 2 dicembre, Salone degli Affreschi ore 09,30

I vent’anni del CUTAMC Dicembre 1995- Dicembre 2015

Saluti del Magnifico Rettore Prof. Antonio Felice Uricchio

CUTAMC: tavola rotonda con interventi dei direttori e coordinatori: Francesco Tateo, Raffaele Cavalluzzi, Grazia Distaso, Francesco Fiorentino, Pierfranco Moliterni, Ugo Rubini.

Sarà presente Vito Signorile, direttore artistico del CUTAMC

Per la storia del CUT (1955-1990): interventi di Vito Attolini, Pasquale Bellini, Egidio Pani, Franco Perrelli.

Interverranno alla manifestazione: Francesco Carofiglio, Stefano di Lauro, Licia Lanera, Paola Martelli, Paolo Panaro, responsabili del Laboratorio teatrale CUTAMC

ore 15,00

Relazioni di:

Francesca Fistetti , Furie, visioni e cataloghi. Policromie familiari nell’ultimo Piovene
Sabina Castellaneta, Della famiglia, dell’arte e della guerra: l’ “Antiope” e l’“Ipsipile” di Euripide Brigida Ranieri, «Tempo è non di pensar, ma di morire»: legami di sangue nel mito di Canace Alessandra Picone, «A lei vivesti, morto a me tu sei». La maternità negata nell’“Issipile” di I. Pindemonte
Maria Dimauro, Il paradosso del Vero. Investigazioni del grottesco nella “stanza” borghese

Sarà presente Michele Mirabella

ore 18,00 Concerto del Coro Harmonia diretto da Sergio Lella e dell’Orchestra Athenaeumdell’Università degli Studi di Bari diretta dal Maestro Rino Marrone. Musiche di Mozart, Verdi,Grieg, Morricone, Rota

  • 3 dicembre, Salone degli Affreschi ore 09,00

Raffaele Cavalluzzi, Novelle pirandelliane: la famiglia messa a nudo
Giuseppe Bonifacino, Madri e figli perduti o cambiati: tra Pirandello e Bontempelli
Rossella Palmieri, Dalla Scandinavia a Porto Empedocle: la famiglia che non c’è.“Lontano” di Luigi Pirandello
Agata De Villi, “Un destino familiare feroce e implacabile”. Bontempelli e il culto idolatrico della madre

ore 11,30

Lea Durante, Emma Dante e la “Trilogia della famiglia”: un percorso infernale Carlo Garzia,Family life: a statement

 

Mostra di manifesti cinematografici in collaborazione con la MEDIATECA regionale pugliese

Agli studenti del triennio del corso in laurea in Lettere e dei corsi di laurea magistrale in Scienze dello spettacolo e della produzione multimediale e in Filologia moderna saranno riconosciuti 2 (due) crediti per la frequenza integrale e attestata di tutte le sessioni, dietro presentazione di una relazione scritta intorno ad uno degli interventi in programma, da consegnare alla prof. Grazia Distaso (grazia.distaso@uniba.it).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*