Intercetto
il sapore zuccherino
di versi sparsi.
Con la lingua
assetata
di labbra e di rosso
di pelle e sorrisi
lo saggio,
ingoio la speranza
di sentirli miei.

Rubo la poesia
e mi costituisco.

 

Licenza Creative Commons
Ladro di poesia di Manlio Ranieri è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso maulis@libero.it.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*