Vi siete mai chiesti come condiziona il gioco d’azzardo la società?  Chi ci guadagna davvero? Che conseguenze ha per tutta la collettività?

E’ di estremo interesse l’indagine sociale del film documentario in corso d’opera “Vivere alla grande” di Fabio Leli.

L’Italia è sotto attacco. L’invasore non è uno Stato estero. Il nemico non ha un volto facilmente riconoscibile, ma la sua presenza è ormai talmente forte e radicata, che viene quasi considerato un alleato dal governo italiano. E’ il gioco d’azzardo legalizzato, una macchina perfetta che lavora a più livelli, e che nell’ultimo anno ha succhiato agli italiani 100 miliardi di euro. Succhiati si, ma spontaneamente.

Sembra una tassa invisibile e volontaria, una tassa del popolo.
E’ un circolo vizioso, che coinvolge tutti questi aspetti e li modifica per il fine massimo: il profitto. Ma un profitto di pochi, in contrasto alla sofferenza e alla povertà di molti, troppi.
Perché indubbiamente l’unico modo certo e accurato di guadagnare con il gioco d’azzardo è solo uno: gestirlo. Ed è impossibile inoltre comprendere come l’invasione del gioco d’azzardo legale abbia trasformato e modificato la politica, la società, l’economia, la comunicazione di massa e la cultura, senza raccontare uno spaccato dell’Italia dell’ultimo ventennio.

Oggi, 12 giugno alle ore 16.00 la Human Tree Produzioni Aaudovivise presenta al Cineporto di Bari il teaser di questo film.

Presenzieranno l’evento il regista, il gruppo musicale U’Papun autore della colonna sonora e l’avvocato Attilio Simeone, tra i protagonisti del film e Coordinatore nazionale del Cartello “Insieme contro l’azzardo”.

L’ingresso all’evento è gratuito.

Apulia Film Commission
Cineporti di Puglia/Bari Padiglione 180

Per maggiori informazioni visita il sito del film: http://www.vivereallagrandeilfilm.it/

Pagina facebook

info@vivereallagrandeilfilm.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*