Dopo il “caffè sospeso” a Napoli arriva il “pane sospeso”.

A lanciare l’iniziativa è il presidente dell’Unipan, l’associazione panificatori della Campania, Mimmo Filosa.

Dopo aver comprato il pane si può decidere di acquistarne altro per le persone in difficoltà.

Il primo locale dove si potrà trovare il «pane sospeso» è proprio quello di Mimmo Filosa a San Sebastiano al Vesuvio.

Speriamo che questa iniziativa si diffonda rapidamente ovunque, perché c’è bisogno di solidarietà e di senso della realtà.

Basta davvero poco per rendere il mondo una mollica più bello e buono.

Riflettiamo e cerchiamo di essere noi i fautori della buone iniziative.

Total
1
Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*