Un disco del tutto estemporaneo, improvviso, breve ed intenso. Lacera il tessuto del tempo con il filo della lama in controluce, fugge col filo del discorso lungo la cruna dell’ago, lungo la tela che regge un tessuto narrativo fluttuante.

Un Lucio Fontana in chiave Afro, un delirio viola e cobalto sbiadito, una tela squarciata dall’impellenza, senza troppi fronzoli, con l’idea che lacera lo spirito sulla scia di un vento sottile.

Le ambientazioni surreali e sincopate di Gks, sono il panorama entro cui si muovono, anfibie, la poetica di Nomea, fumosa e cangiante, e i rap di Luis Resa, strutturati e incisivi.

Il risultato è una serie di istantanee del tutto fini a sé stesse, un’allucinazione sonora e semantica senza bisogno di ponti o premesse, un disco per cui è sufficiente il suo manifestarsi, come fosse uno spettro.

Una dimensione estranea, brutalmente simile alla vita vera.

BIOGRAFIA:
G K S e Luis Resa hanno iniziato a collaborare nel 2015, in quanto entrambi facenti parte del collettivo “Black Lights”. Nello stesso anno Luis Resa conosce Nomea e da lì danno vita al singolo “Il Mare se ne Frega del Derby”, musicato da Toni Tarantino. Due anni più tardi gli stessi daranno vita ad un altro singolo, intitolato “Cresci che Crashi”, prodotto questa volta da Bonbooze. Nel 2020 i tre virtuosi salentini, durante una serata in un pub, hanno ideato “COLTELLI”. Il progetto è uscito per la label statunitense Mind//Capsule (Chicago, Illinois) ed è ascoltabile su tutte le piattaforme digitali.

https://mndcap.bandcamp.com/album/coltelli

Ascolta G K S ft. Luis Resa and Nomea – dammi tutto ( COLTELLI OUT NOW) di .:mindcapsule:. su #SoundCloud https://soundcloud.app.goo.gl/f3viL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*