Spalancheremo le porte della percezione assimilando wasabi
Distilleremo canna da zucchero inebriandoci di tropici
e poi, rimuovendo lo zucchero, resterà il profumo
rilassante
di una combustione di terpeni e tricomi
e di albicocche
perché l’estate è nella mente
in una cena all’aperto a fine novembre,
nella scoperta del teatro della felicità
fra le vie del quartiere
senza fuggire in dorati altrove

Testo e fotografia di Manlio Ranieri

 
Licenza Creative Commons
Drugs di Manlio Ranieri è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso maulis@libero.it.

Articoli simili
COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Utilizza, anche cookie di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookie Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi