WORKSHOP

RELOAD
Archivio e cultura visiva tra filosofia e creazione artistica

Bari, 7-8-9/12/2018

copertina grafica

A cura di: Action30, Discipula, Of(f) the archive_fotografia e beni culturali

In collaborazione con: Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio di Bari

IL CONTESTO
All’interno del progetto di valorizzazione di una parte dell’archivio fotografico della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio di Bari, portato avanti dall’Associazione culturale Of(f) the archive, nasce l’esigenza di affiancare la ricerca iconografica e archivistica alla produzione artistica volta alla divulgazione e all’interpretazione dell’archivio stesso. A tal fine è stata avviata una residenza d’artista con i collettivi Action30 e Discipula, coinvolti nella produzione di un progetto che rielabora i contenuti dell’archivio in forma inedita, e che assume il libro come supporto e strumento divulgativo.
In questo contesto si inseriscono le attività didattiche e partecipative del workshop RELOAD, mediante la condivisone delle esperienze e dei metodi di lavoro degli artisti, al fine di stimolare nei partecipanti nuovi processi di creazione artistica.

A CHI È RIVOLTO
Artisti visivi, fotografi, scrittori, storici, archivisti, ricercatori.

IL PROGRAMMA
Il workshop comprende una fase teorica che introduce ai partecipanti i riferimenti culturali e il lavoro svolto dai collettivi Action30 e Discipula, nel corso della rispettiva produzione artistica, rispetto al tema dell’archivio; una fase pratica e laboratoriale in cui ciascun partecipante sarà guidato nella realizzazione di un proprio progetto a partire da uno specifico corpus di immagini tratte dall’Archivio della Soprintendenza di Bari. I risultati saranno raccolti in una pubblicazione edita dalla casa editrice indipendente “Of(f)” di Bari.

I FASE
Il workshop si propone di porre all’attenzione dei partecipanti il caso studio dell’archivio fotografico della Soprintendenza di Bari, in cui i due collettivi coinvolti, Discipula e Action30, ognuno con la propria specificità artistica (pertinente alle arti visive e alla filosofia), hanno collaborato per la realizzazione di un libro d’artista:
“Rispetto a quei particolari luoghi che sono i musei e gli archivi – scrive Pierangelo Di Vittorio, del collettivo Action30 – oggi siamo portati a credere che il problema sia entrarci, mentre la scommessa potrebbe essere piuttosto come uscirne. Il presente, che sembra scorrere sotto i nostri piedi come una specie di tapis roulant, è in realtà un denso “sistema di oggetti” nel quale siamo immersi, invischiati, talvolta intrappolati”.
In questo workshop, l’approccio di Action30 e Discipula rispetto al lavoro con gli archivi sarà sviscerato nei suoi presupposti teorici, e illustrato attraverso una serie di esempi tratti dalla produzione di entrambe i collettivi: cortometraggi, saggi grafici e happening nel caso di Action 30; pubblicazioni, video e progetti installativi nel caso di Discipula.

II FASE
Dopo gli interventi sulle attività e il modus operandi di ciascun collettivo, il workshop intende guidare ciascun corsista a formulare un proprio percorso di creazione artistica a partire da un corpus di immagini selezionate dall’archivio della Soprintendenza.
In particolare si porrà l’accento sulle sezioni dell’archivio pertinenti alle campagne fotografiche regionali relative al paesaggio e a opere d’arte mobili e immobili riguardanti vincoli, dichiarazioni dell’interesse culturale, restauri e scavi, a partire dagli anni ’60, nell’attuale Parco Nazionale dell’Alta Murgia, nei territori delle città di Altamura, Gravina e Ruvo.

Senza imporre ai partecipanti limiti di medium, il laboratorio invita alla ricerca di molteplici possibilità creative e variabili interpretative a partire dal materiale selezionato, stimolando i partecipanti a scavare nel proprio bagaglio culturale e di interessi così come a riflettere sul proprio linguaggio espressivo. Pertanto, i partecipanti, accompagnati dai docenti, potranno liberamente muoversi e attingere, nella realizzazione dei loro lavori, da idee e riflessioni e dall’immaginario più ampio della comunicazione contemporanea. Lo stile del laboratorio sarà quello dei Worktables: tavoli da lavoro partecipativi, nei quali i materiali della ricerca “colta” si mescolano con i materiali dell’universo “pop” (cinema, tv, internet) – in una tensione costante tra gli archivi culturali e l’attualità. Tavoli ibridi che esaltano l’eterogeneità, cercando di elettrizzare il pensiero, e che non si limitano a trasmettere conoscenze, ma mirano a condividere “esperienze” di carattere cognitivo, critico e creativo”.

OUTPUT
In linea con la ricerca artistica portata avanti nelle fasi divulgative del progetto, il workshop si pone come obbiettivo di guidare i partecipanti nella realizzazione di un oggetto editoriale. Una produzione artistica a più voci che partendo da un unico punto di partenza archivistico, ne offra differenti espressioni e approfondimenti.
I progetti dei partecipanti saranno quindi pubblicati all’interno di un Magazine dedicato al progetto, a cura di Of(f) the archive, Action30 e Discipula. Il Magazine sarà pubblicato dalla casa editrice indipendente “Of(f)” di Bari.

ACTION30
Collettivo di ricercatori e artisti, nato nel 2005, che indaga sulle nuove forme di razzismo e di fascismo attraverso l’analogia con gli anni ’30, e sperimenta forme ibride di trasmissione e condivisione della cultura nei campi dell’editoria, dello spettacolo e della realizzazione di mostre, eventi e situazioni didattiche di vario tipo. Tra le sue produzioni: i volumi L’uniforme e l’anima. Indagine sul vecchio e nuovo fascismo. Letture di: Bataille, Littell e Theweleit, Jackson, Pasolini, Foucault, Deleuze e Guattari, Agamben, Eco, Ballard (2009) e Bazar elettrico. Bataille, Warburg, Benjamin at Work (2017); il cortometraggio Grande Brasserie Cyrano (2009); i saggi-spettacolo Constellation 61. Entre histoire e magie, coprodotto con l’Autre « lieu », Bruxelles Laïque e il Théâtre National de Belgique (Bruxelles 2011 e 2012, Liegi e Marsiglia 2013), e Nage, nage petit poisson, Dés/obéir à l’époque de la téléréalité (Bruxelles 2014); l’happening-installazione Bazar elettrico in Action (Bari 14-19 novembre 2017).

DISCIPULA
Collettivo operativo nel campo della ricerca visiva contemporanea fondato da Marco Paltrinieri, Mirko Smerdel e Tommaso Tanini nel 2013. Attraverso l’intreccio di diverse pratiche – progetti espositivi ed editoriali, performance, lectures e workshop – Discipula esplora il ruolo e il significato delle immagini nel contesto mediatico contemporaneo. Il lavoro del collettivo guarda alle immagini come strumenti di controllo nella coscienza politica ed economica e ne indaga il potere percettivo che agisce sullo spettatore. I loro progetti invitano a riconsiderare il valore delle immagini e a riconoscere i significati che si nascondono dietro l’ideologia della comunicazione. Dal 2013 ad oggi Discipula ha esposto in numerose mostre personali e collettive in Italia e all’estero tra cui Centre Photographie Geneva, Fotomuseum Winterthur, Krakow Photomonth, Unseen Photo Fair – Amsterdam, Photo 50 – London Art Fair, Matildenhöhe Darmstadt, FORMAT Festival – Derby, Kunsthalle Budapest, Tokyo Institute of Photography. Discipula ha inoltre ricevuto premi nazionali (Premio Combat 2018, Premio Level 0 ArtVerona 2017, Premio Fabbri 2016, Premio Pesaresi 2014) ed internazionali (Les Rencontres d’Arles, Author Book Award 2015).

Gli orari del workshop sono i seguenti:
7 dicembre: 11:00 / 18:00
8 dicembre: 10:00 / 18:00
9 dicembre: 10:00 / 18:00

Info e iscrizioni:
mail: offthearchive@gmail.com
tel: 3892582743
tel: 380 9092121

COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Utilizza, anche cookie di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookie Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi