Ieri hai provato a sedurmi, piccolo mondo antico, medicina capitalista, blando antidepressivo che stordisci l’annullamento per mezzo del vacuo possesso, che baratti anime con mucchi di superfluo. Ma io non sono più quello,
io
ho conosciuto la felicità, e sulla sua strada mi sono smarrito
gratis
senza più un’alcova, né un giaciglio, né un riparo dalle intemperie.

Qui
adesso
piove.

Infradicia, non senza un suo fascino
e uccide.

Testo di Manlio Ranieri

Photo credits unsplash-logoSara Kurfeß

Licenza Creative Commons
Medicina capitale di Manlio Ranieri è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso maulis@libero.it.

Articoli simili
comments0 td_mvc228

COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Utilizza, anche cookie di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookie Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi