“Non sono le canzoni che fanno guarire”

Con questa frase, ripetuta più volte, si chiude la title track di quest’album che non ama farsi catalogare. Un’affermazione che sembra una specie di manifesto, perché se le canzoni servono a sfogare malinconie e fare ironia su alcune storture della società, non ci si può però aspettare che siano la medicina contro qualsiasi male. C’è un pizzico di disillusione, in questa frase e in tutto l’album, ma c’è anche il desiderio di prendere le cose come viene, con un sorriso.
Del resto il sottotitolo parla chiaro: queste sono “Canzoni per inadeguati”, canzoni per persone che riescono ancora a poggiare uno sguardo critico sulle abitudini che appiattiscono, come in “La domenica al supermercato” (conti in mente per quel po’ di disoccupazione in tasca/e gamberoni che mi ricordino che oggi è festa) o in “Ai tempi delle chat” (scoprire l’anima in un quadro di vetro/con la luce negli occhi e il silenzio nell’aria).
Vinacce è un album che si apre con un prog-rock che ci riporta indietro agli anni ’70, per poi compiere diverse brusche virate, ma mantenendosi sempre nel territorio racchiuso fra un certo tipo di cantautorato che non si accontenta di seguire troppo fedelmente la tradizione – preferendo piuttosto sbizzarrisrsi fra contrabbasso, viola, pentole, rumori e fiati – e un progressive in cui, anni fa, l’Italia ha avuto da dire la sua anche in campo internazionale.

Manlio Ranieri

“Le vinacce sono il residuo di una lavorazione nobile, quella del vino. Materia povera, di scarto, di cui l’uomo ha saputo trarre un altrettanto nobile prodotto attraverso un procedimento dal fascino alchemico: la distillazione.
Non è lo stesso mestiere del cantautore? Raccogliere le parole usate, torchiate e svuotate per tornare a darvi un senso nuovo, un nuovo sapore che riesca ancora a bruciare e stordire.”

COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Utilizza, anche cookie di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookie Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi