cda-nuova-triennale-milano

Definito il nuovo CDA della Fondazione Triennale di Milano, con le nomine dei consiglieri e l’elezione del presidente confermata lo scorso 8 febbraio dal ministro dei Beni e della Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini. La regione sceglie Roberto Maroni, mentre il Comune di Milano nomina Vincenzo Manes, creatore della Fondazione Dynamo e da anni coinvolto in progetti nel sociale per la rivalutazione del terzo settore, e il giornalista Antonio Calabrò.

Novità assoluta in presidenza con la nomina di Stefano Boeri, eletto all’unanimità e che resterà in carica per i prossimi 4 anni. L’elezione è stata ufficializzata davanti a tutti i componenti del CDA il 16 febbraio 2018.

La Fondazione Triennale di Milano

La Triennale, che si trova attualmente nel Palazzo dell’Arte di Milano, è un’istituzione fondata nel 1923 a Monza e poi trasferita a Milano nel 1933. Nata per promuovere la Biennale delle Arti, adesso l’iniziativa si svolge ogni tre anni e la Fondazione si occupa di creare un fitto calendario di promozioni di attività culturali in vari settori: design, arte, musica, audiovisivi.

Nella sua storia quasi secolare, ha contribuito a promuovere ed affermare il ruolo delle arti e dell’architettura nel mondo, divenendo un centro di riferimento per l’innovazione e la ricerca creativa.

Rientrare in un Consiglio così prestigioso è sicuramente un riconoscimento di valore per le attività svolte e per le idee promosse nelle carriere dei singoli rappresentanti scelti. Un impegno quindi che si profila stimolante e nello stesso tempo carico di responsabilità con l’obiettivo di realizzare in quattro anni un programma di sviluppo e crescita culturale che possa essere competitivo e al passo con le grandi realtà europee ed internazionali.

Il presidente Stefano Boeri e gli altri consiglieri

Architetto noto per la creazione del Bosco Verticale, che lo ha portato a lavorare in prestigiosi progetti in tutto il mondo, è professore ordinario di urbanistica al Politecnico di Milano. Figlio della famosa architetto Cini Boeri, è da sempre impegnato in politiche di promozione dell’architettura sostenibile e dei dettagli green. È stato inoltre assessore comunale alla cultura a Milano dal 2011 al 2013.

In linea dunque con gli scopi della Fondazione Triennale di Milano, è stato sicuramente una novità in questa istituzione che lo ha scelto insieme agli altri consiglieri per dare una spinta internazionale e sostenibile alla produzione artistica e culturale del paese, espandendo i propri interessi anche a diverse aree della cultura, come la comunicazione e la promozione del terzo settore.

Costituito da giornalisti, esperti tecnici e riconosciuti filantropi, il Consiglio porterà l’istituzione milanese a creare progetti che metteranno al centro il terzo settore, in particolare nell’esaltazione di progetti votati alla promozione culturale.

Il Consiglio di Amministrazione della Triennale al completo

Ecco a voi l’elenco completo dei rappresentanti del CDA: Stefano Boeri , presidente scelto dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo; Lorenza Bravetta e Alberto Artioli, in rappresentanza del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo; i già citati Vincenzo Ugo Manes e Antonio Calabrò, scelti dal Comune di Milano; Roberto Ernesto Maroni selezionato dalla Regione Lombardia; Carlo Edoardo Valli, in rappresentanza della Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza, Lodi; Elena Vasco, a rappresentare la Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza, Lodi; Elena Tettamanti, in rappresentanza dei Partecipanti sostenitori della Fondazione.

COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Utilizza, anche cookie di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookie Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi