social

È la domanda che, dall’avvento di internet, le aziende si sono poste: qual è il miglior modo di mantenere un contatto diretto con il cliente, per creare un rapporto duraturo con lui e per riuscire a fare in modo che continui ad acquistare sempre presso lo stesso marchio? Gli studi effettuati sono stati molteplici, e hanno portato ad una conclusione unanime.

 

Gli sms, un vero pezzo di storia

Ricorre proprio in questi giorni il venticinquesimo anniversario dell’invio del primo sms, evento che avrebbe condizionato, di lì a pochi anni, il mondo della telefonia. È stato proprio a partire da quel messaggino (“Buon Natale” il testo inviato) che sono state sviluppate tecnologie sempre migliori per poter migliorare la comunicazione tra diversi utenti: si è passati proprio dallo sviluppo degli sms tra telefonini su rete mobile, per poi arrivare, in epoca recente, alla possibilità di poter navigare in rete sfruttando il proprio smartphone. Ma tutto è riconducibile a quel piccolo e importantissimo messaggio.

 

Le tecnologie si sono sempre più evolute…

Negli anni 2000 gli sms hanno visto il proprio boom, arrivando nel corso dei primi anni del nuovo millennio a superare le telefonate (sempre tra numeri mobili) come mezzo di comunicazione. Il successo, però, è calato negli ultimi anni: ciò è dovuto al fatto che l’utenza media preferisca l’utilizzo di piattaforme social o comunque di applicazioni di messaggistica istantanea per poter comunicare con altre persone. Le app sono preferite perché, a differenza degli sms, posseggono caratteristiche più moderne: la possibilità di inviare foto, messaggi audio, file allegati e persino la posizione del proprio dispositivo tramite segnale GPS.

 

…Fino a superare gli sms

A partire dal 2010, anno del lancio dei primi smartphone dotati di connessione a internet veloce e delle prime app di messaggistica, i dati sull’utilizzo degli sms hanno registrato un picco clamoroso: nel giro di pochi anni, sono dimezzati i messaggi mandati ogni anno mentre sono cresciuti a dismisura gli utenti che utilizzavano le app o i social network. Come già accennato, il merito è dovuto al fatto che le app offrono una vasta gamma di servizi, oltre al semplice invio di messaggi. Ma per gli sms questo non è assolutamente un canto del cigno.

 

Gli sms continuano a tenere banco

Nonostante un calo drastico negli ultimi anni, i messaggini continuano a dire la loro e sono ancora moltissimi quelli inviati ogni anno. Non a caso, le aziende preferiscono gli sms come mezzo di comunicazione con i propri clienti, ma perché? Semplicemente, perché gli sms sono uno strumento semplice, rapido e intuitivo da utilizzare, oltre al fatto che è praticamente certo che l’utente contattato leggerà il messaggio, perché tutti i telefoni del mondo sono abilitati per riceverli (a differenza di mail e messaggi tramite app, che sfruttano la connessione internet che non tutti posseggono).

 

I brand sono i maggiori utilizzatori di sms

Tramite agenzie specializzate nell’invio di sms massivi, siano essi sms aziendali o promozionali, le aziende riescono a creare contatti diretti con i propri clienti, offrendo promozioni personalizzate e studiate per soddisfare le esigenze degli stessi. SmsHosting è di sicuro uno dei punti fermi in questo settore: grazie alla sua longeva attività sul mercato (più di 12 anni di “carriera”) e ad un servizio impeccabile, si è guadagnata la fiducia di diversi grandi marchi, con cui collabora da diversi anni.

COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Utilizza, anche cookie di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookie Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi