integratore naturale

La memoria e la prontezza celebrale sono necessarie per lavorare e per studiare al meglio. Per migliorare le prestazioni del cervello e stimolarlo si possono utilizzare degli integratori naturali appositi per la memoria e per favorirne il funzionamento.

Infatti, nel momento in cui siamo molto stressati è possibile che la memoria e il cervello non lavorino al meglio, e che inizi ad essere difficile lavorare e studiare per molte ore. Specialmente quando si devono leggere e ricordare molti numeri, dati, nomi ecc…la memoria diventa necessaria. 

Grazie ad alcune componenti vegetali e integratori è possibile migliorare la memoria ma anche riuscire a stimolare al meglio le funzioni sia mnemoniche sia cognitive. 

Questi integratori possono essere utilizzati nei momenti di spossatezza e difficoltà mentale. Ad esempio, quando si dorme poco, si soffre d’insonnia, se si lavora o studia troppo è possibile che diventi molto difficile riuscire a far funzionare al meglio la memoria.

Gli integratori così sarà possibile riuscire non solo a ripristinare le funzioni mnemoniche, ma potrai contrastare la stanchezza psico-fisica e riuscire a recuperare le tue energie e di conseguenza potrai lavorare meglio e studiare di più. Quali sono dunque le migliori erbe per combattere la stanchezza fisica e recuperare la memoria? Vediamoli insieme! 

Integratori naturali: i migliori per stimolare la mente e la memoria

Gli integratori naturali sono perfetti per stimolare la memoria e per migliorare lo stato mentale e fisico. Le erbe naturali sono un toccasana per le funzioni celebrali, per questo motivo possono essere utilizzate per risolvere diversi problemi di salute.

Le erbe e radici migliori, adatte sia agli adulti sia ai bambini sono: 

Ginkgo Biloba: quest’albero è molto conosciuto proprio per la sua attività positiva sulla memoria, ma non solo. La pianta una volta sintetizzata e utilizzata per creare degli integratori è molto utilizzata per attivare la circolazione venosa, capillare e arteriosa. Non solo, questa è ottima per fluidificare il sangue, riesce a migliorare la sua fluidità, e irrora il sangue direttamente nei tessuti celebrali.

Quando il sangue circola meglio all’interno del cervello, anche l’attività e l’acutezza mentale aumentano, di conseguenza si riescono a gestire meglio le proprie attività di memoria a breve termine e a migliorare la propria concentrazione. Il Ginkgo Biloba, agisce positivamente sul cervello anche perché contiene molti flavonoidi e polifenoli, ideali per contrastare l’azione dei radicali liberi e per agire positivamente sulle membrane cellulari.

Adattogeni vegetali: queste sono delle piante differenti tra loro che però hanno tutte una funzione positiva sul sistema nervoso, immunitario ed endocrino. Queste migliorano le capacità dell’organismo di adattarsi allo stress e ai cambiamenti di stagione. Le piante adattogene, grazie alle loro sostanze positive riescono a migliorare la memoria e incrementare le capacità cognitive, influendo positivamente sull’afflusso del sangue al cervello.

Olio di germe di grano: Questo può essere assunto sia come condimento sia sotto forma di perle. In entrambi i casi le germe di grano apportano all’organismo molte vitamine, principalmente la Vitamina E. Oltre alle vitamine, queste contengono anche molti Sali minerali come: calcio, rame, manganese, magnesio e fosforo. L’azione combinata delle vitamine e dei sali minerali, permette di migliorare le funzioni celebrali e di conseguenza riuscire a sfruttare meglio la memoria.

Lecitina di Soia: questa contiene una sostanza ideale per stimolare le capacità cognitive e per migliorare la memoria, la fosfatidilserina. Questa sostanza organica essenziale, migliora le funzionalità dei nervi e le capacità mnemoniche del soggetto che decide di assumerla.

Brahmi: un rimedio indiano che permette di migliorare la propria memoria e di eliminare la stanchezza, spossatezza e debolezza nervosa. Questo può essere utilizzato anche per migliorare le capacità di apprendimento dei bambini e degli adulti. Il Brahmi è un’integratore per la memoria che non si trova ovunque, se volete maggiori informazioni, vi consigliamo di leggere l’approfondimento sul sito di Shankara.it.

COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Utilizza, anche cookie di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookie Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi