Dalle fotografie in bianco e nero di Robert Capa, Henri Cartier-Bresson, Sebastião Salgado, Elliott Erwitt e Gianni Berengo Gardin, fino al colore di William Eggleston, Fred Herzog e Joel Meyerowitz. E poi una irresistibile Kate Moss fotografata da Paolo Roversi, una intensa anziana immortalata da Thomas Hoepker accanto alla bandiera americana durante la parata del Quattro Luglio, gli scatti dalle strade di New York di Jeff Mermestein. E alcune vere e proprie icone del ’900, dal “Miliziano colpito a morte” di Robert Capa al ritratto del Che di Alberto Korda fino al celebre scatto di Eisenstaedt del bacio a Times Square nel 1945. Il Complesso del Vittoriano fino al 18 febbraio ospita la mostra “I grandi maestri. 100 Anni di fotografia Leica”, che, in oltre 350 immagini, evidenzia la rivoluzione sociale generata dalla piccola, maneggevole e silenziosa macchina fotografica che ha rivoluzionato il modo di realizzare e percepire le immagini.
a cura di Hans-Michael Koetzle, dal 16 novembre 2017 al 18 febbraio 2018, Complesso del Vittoriano – Ala Brasini, Roma.
Apertura al pubblico dal lunedì al giovedì 9.30 – 19.30, venerdì e sabato 9.30 – 22.00, domenica 9.30 – 20.30 (la biglietteria chiude un’ora prima)

COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Utilizza, anche cookie di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookie Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi