Ma quanto è buono lo zenzero candito? Ottimo spuntino quando abbiamo voglia di qualcosa di dolce e di energetico.

Ingredienti:

500 gr di zenzero fresco già pulito
800 gr di zucchero grezzo di canna
1 litro circa di acqua

Preparazione:

Pulire lo zenzero con un pelapatate, tagliarlo a fettine sottili, o a cubetti, all’incirca tutte della stessa dimensione. Riporre le fettine di circa 3 mm sul fondo di una pentola e ricoprirle completamente con acqua fredda, fino a superarle di almeno 3 centimetri.

Il tutto dovrà essere portato ad ebollizione e lasciato sobbollire per circa 40 minuti, fino a quando lo zenzero si sarà ammorbidito. In realtà è possibile anche usare la pentola a pressione, riducendo la cottura a 15 minuti dal fischio.

A questo punto è necessario scolare lo zenzero, e rimetterlo in un’altra pentola con poca acqua, che ricopra appena lo zenzero. Ora aggiungete lo zucchero di canna.

La nuova cottura dovrà prolungarsi fino a doratura e a evaporazione del liquido che si formerà. Lasciate sobbollire per altri 30- 35 minuti circa. Trascorso questo tempo, non vi resterà che prelevare con una schiumarola lo zenzero candito, avendo cura di lasciar colare lo sciroppo, che terrete da parte per guarnire macedonie, yogurt, gelati, dolci o bevande. Oppure potete scegliere di congelarlo a mo’ di cubetti di ghiaccio, che potrete successivamente immergere in una tazza di acqua bollente con il risultato di ottenere una deliziosa tisana.

Proprietà dello zenzero

 Lo zenzero è oggetto di numerosi studi, i quali hanno confermato le proprietà salutari già note nel passato come in caso di digestione lenta e nella cura della dispepsiaQuesta spezia è un efficace rimedio per il mal d’auto e il mal di mareRicerche hanno mostrato come l’assunzione dello zenzero prima del viaggio, riduca notevolmente la nausea e i disturbi di chi soffre viaggiare in mare o in auto. È un ottimo carminativo, viene infatti consigliato in caso di flatulenza e meteorismo. La sottile cuticola dello zenzero può essere usata per la preparazione di una tisana che ha un effetto diuretico.  In gravidanza se ne consiglia l’uso perché aiuta a combattere la nausea e il vomito, ma ovviamente, non bisogna eccedere nell’usoPreviene la formazione di ulcere che tendono a formarsi soprattutto quando si assumono farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS). Se viene applicato sulla cute integra,stimola l’afflusso sanguigno, favorendo così la circolazione. Se viene mischiato all’olio di ricino e si forma un impasto della consistenza di una pappa, può essere usato per la cura dei reumatismi. Èutile sia in caso di diarrea che di stipsi proprio perché svolge l’azione di regolatore intestinale agendo in particolare sull’attività peristaltica dell’intestino. Per fare si che possa svolgere un’azione terapeutica è necessaria un’assunzione giornaliera tra i 10 e i 30 gr. Si sconsiglia l’assunzione di dosaggi superiori perché possono causare eruzioni cutanee. Inoltre, vista la capacità di potenziare l’azione dei farmaci antiaggreganti piastrinici e degli anticoagulanti orali, se ne sconsiglia l’uso ai pazienti che assumono questi medicinali.

COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Utilizza, anche cookie di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookie Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi