Dalla metropolitana alla speranza.

Scendi gradini e inspessisci la gioia che pompa.

Silenti roboanti mancanze sanno plasmare pure la pelle e le linee.

Da Syntagma all’Acropoli faccio tre saltelli audaci.

Alla Cattedrale non cantano i fedeli. Ascoltano.

Bevono al cucchiaino la verità.

Al mercatino delle pulci la dignità in bellezza in camicia da uomo e cappellino sceglie la musica da comprare.

Pane e musica per accaparrarsi la felicità.

Testo e foto di Annalisa Falcicchio

 

Total
1
Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*