Seconda tappa pugliese per i FASK, dopo la tappa del tour invernale in provincia di Bari, in quel di San Vito dei Normanni in provincia di Brindisi. L’evento inserito nel festival della musica pugliese indipendente Rockinday, perfettamente collaudato ed organizzato da dieci anni, ha portato la band indie rock ad esibirsi sul prestigioso palco. Il concerto è stato aperto dai The Klaudia Koll, band di Francavilla Fontana, dai buoni arpeggi e sononità, seguiti dai foggiani chroma drama forti della potente voce della fontwoman. Dopo un breve cambio palco, alle ore 23.20 si sono presentati sul palco i FASK con il loro inconfondibile motto : “Ciao siamo i Fast Animals and Slow Kids, veniamo da Perugia” che ha mandato in visibilio tutti i fans accorsi da ogni parte della regione. Per più di un ora e senza interruzioni, la band di Aimone Romizi, ha proposto la loro musica aggressiva e dal vago sentore punk che trasmette energia pura trascinando il pubblico con gran bei suoni e dai testi coinvolgenti. La scaletta con i brani più celebri:  Hybris, Alaska e Forse non è la felicità, fanno capire, qualora c’è ne fosse bisogno, che i ragazzi di Perugia danno il loro  meglio su ogni palco, andando in giro su e giù per l’Italia.

Pierfrancesco de Nicolò

COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Utilizza, anche cookie di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookie Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi