Versare lacrime d’oro
sulla melodia
d’una canzone in distico
o sul calore
splendente
d’un giorno d’estate.

Versarle
sulla curva carnosa
di labbra positive
cui rubare colore.

Versare lacrime d’oro
per paura
d’esser troppo poco.

Versarle
luccicanti
e poi raccoglierle in invasi,
riserve per la siccità

Licenza Creative Commons
“D’oro” di Manlio Ranieri è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso maulis@libero.it.

Total
1
Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*